Navigazione

Un tuttofare culinario e un power snack: la noce di acagiù

Da snack sano per un piccolo spuntino a tocco esotico per le tue ricette: la noce di acagiù è un frutto sempre più apprezzato. Ma sai da dove proviene questa noce dal gusto cremoso e dove viene raccolta con non poca fatica? 

Dalla pianta alla noce

La noce di acagiù cresce sui rami di una latifoglia sempreverde nelle regioni tropicali del Sudamerica, dell’Africa e dell’Asia sud-orientale. I suoi frutti sono composti da due parti: la mela di acagiù di colore giallo-rosso assomiglia nella forma a un peperone. È ricca di vitamina C e il suo gusto ricorda quello dell’ananas. È l’unico frutto ad avere i semi all'esterno. Dopo la raccolta le noci vengono riscaldate a temperature molto elevate. Il guscio diventa così duro e può essere spezzato. Allo stesso tempo il calore fa fuoriuscire un olio altrimenti tossico contenuto al loro interno. Prima di essere consumate, le noci vengono nuovamente essiccate e sgusciate. 
 

Uno snack delizioso dagli innumerevoli pregi

Le noci, si sa, sono un alimento molto salutare. E la noce di acagiù non fa eccezione: contiene tra l’altro acidi grassi insaturi, magnesio e zinco. È utile quindi per migliorare la concentrazione o rafforzare il sistema immunitario. Non per niente le noci di acagiù non mancano mai nelle miscele di frutta secca. Grazie al loro gusto molto gradevole, sono l’ideale per un piccolo spuntino. 
 

Una noce per tutto

Se finora hai considerato la noce di acagiù solo come snack, è giunto il momento di scoprire tutte le sue altre qualità culinarie e i suoi molteplici impieghi in cucina. Proprio in virtù del loro gusto piuttosto neutro, le noci di acagiù sono perfette per arricchire le più svariate ricette. Piccante, saporita o dolce: il gusto delicato della noce di acagiù si abbina al meglio con un ampio ventaglio di pietanze, dando per esempio un tocco diverso al gusto speziato del curry. Leggermente tostate sprigionano il loro aroma nocciolato conferendo accenti croccanti ad esempio a un’insalata. 
 


Anche la consistenza morbida rende questa noce un tuttofare culinario. Dopo averle fatte ammollare in acqua per una notte, se ne può fare una gustosa crema, ideale per i dessert. Mescolate a datteri e vaniglia possono essere usate perfino come alternativa vegana e povera di grassi alla panna da montare.
 

Il re degli stuzzichini da aperitivo

Ma la deliziosa noce è anche un ottimo stuzzichino da gustare da solo. E con un paio di mosse trasformi questo frutto dal gusto neutro in uno squisito finger food. Tosta le noci di acagiù a piacere con sale, peperoncino, pepe o curry e sorprendi i tuoi ospiti con un aperitivo originale. 
 

Per l'aperitivo: