Navigazione

La felicità in una tazza: informazioni interessanti sul tè

Tutto il mondo si gusta volentieri un tè. Questa bevanda aromatica non affascina solo per il gusto, anche la sua storia è estremamente interessante. Proprio in questo periodo, quando fuori fa un freddo gelido, ci immergiamo volentieri nella varietà del tè.

Dal genere voluttuario cinese alla bibita dissetante internazionale

La storia del tè iniziò 5000 anni fa in Cina. Venne apprezzato come bevandea deliziosa e come rimedio naturale versatile: favorisce infatti l’attenzione e la concentrazione. Tramite monaci buddisti il tè arrivò in Giappone prima che navi mercantili lo trasportassero in Europa nel secolo XVI. Oggi viene consumato dagli amanti del gusto in tutto il mondo.

 

Sapevi che...

Gli esperti definiscono come «tè» solo le foglie secche di un’unica varietà di pianta. Da questa pianta del tè, denominata in latino Camellia sinensis, vengono prodotte quattro varietà principali: tè nero, tè verde, tè bianco e oolong. Qualità speciali meno diffuse sono il pu'er o il tè giallo. La caratteristica determinante per la classificazione dei tè è la lavorazione delle foglie, in particolare il grado di ossidazione. Mentre il tè nero viene completamente ossidato, sprigionando così il suo aroma speziato, ciò viene impedito nel tè verde, che in questo modo ottiene il suo gusto tipicamente acerbo. L’oolong, a sua volta, viene ossidato solo in parte. Anche la scelta delle foglie è determinante per il gusto – il tè bianco consiste ad esempio solo delle pregiate gemme delle foglie. 
Gli infusi che noi oggigiorno denominiamo ugualmente «tè», ad esempio gli infusi d’erbe, esistevano senza dubbio già nell'antica Cina e in Egitto. La frutta secca venne invece usata come infusione solo nel secolo IXX, quando il caffè e il tè divennero troppo costosi.

 

Matcha – la bevanda di tendenza dal Giappone

Negli ultimi anni il tè matcha dal verde acceso è diventato un’alternativa apprezzata al caffè alle nostre latitudini, Se coperte, le foglie producono più clorofilla del solito, sviluppando così il loro colore tipico e il loro gusto dolciastro. In Giappone la polvere prodotta da tè verde macinato fa parte della cerimonia del tè da molto tempo. Il padrone di casa mescola il tè fino a produrre una leggera schiuma e in seguito lo offre ai presenti come bevanda. L’effetto stimolante e le caratteristiche salutari caratterizzano in modo particolare il tè matcha. Contrariamente al tè verde tradizionale, il matcha contiene foglie intere e quindi un maggior numero di sostanze pregiate come antiossidanti, vitamine e ferro. È particolarmente adatto anche per l’impiego in cucina: la polvere può essere usata nelle bevande e nei piatti più svariati.

 

I prodotti Sélection per la tua pausa tè: